Gesù guarisce – Dio opera miracoli

Domenica 12 aprile si è tenuto nel salone polivalente Betania l’incontro di preghiera chiamato Gesù guarisce, al quale hanno partecipato i genitori di p. Luca, Rino e Lauretta Arzenton, responsabili nel Veneto di una Comunità cristiana.

Dopo un momento dedicato alla preghiera di lode, Rino e Lauretta hanno testimoniato come più di vent’anni fa’ il Signore è entrato nella loro vita, cambiandola radicalmente e intervenendo nelle situazioni di difficoltà che stavano sperimentando nel lavoro e nella famiglia.

Il tema che è stato affrontato durante il pomeriggio ha motivato a non chiudere i nostri occhi di fronte ai miracoli di Dio. Spesso vivendo situazioni di malattia e di difficoltà chiediamo a Dio di intervenire prontamente, senza renderci conto che il Signore è già presente nella nostra situazione.
I Suoi miracoli sono doni quotidiani che ogni giorno possiamo sperimentare e gustare e attraverso i quali il Signore avvolge e circonda la nostra vita della Sua grazia e della Sua benedizione.

Inoltre, il miracolo più grande che Gesù ha compiuto è accaduto quando Lui è morto e risorto per noi donandoci la pienezza della salvezza e della vita nuova: in ogni disagio e angoscia che dobbiamo attraversare possiamo sperimentare la vittoria del Suo amore che ha trionfato su ogni peccato, tenebra e morte.

Pregando che il Signore tolga dai nostri occhi e dalla nostra mente questa cecità abbiamo presentato a Lui le situazioni di dolore, infermità e bisogno dove desideravamo che Lui intervenisse, proclamando in esse la Sua vittoria e confidando pienamente nella gratuità del Suo amore e della Sua Parola che mai ci delude.

Il Signore ha ascoltato la nostra preghiera e si è lasciato trovare da coloro che lo cercavano  riempiendo il nostro cuore della Sua pace e donandoci di assistere ai Suoi prodigi.
Siamo pieni di gratitudine per quello che il Signore ha operato attraverso questo incontro nella vita di tanti fratelli e sorelle che hanno fatto un’esperienza nuova e concreta del Suo amore così forte che al termine dell’incontro hanno voluto testimoniare le meraviglie che Gesù ha operato nel loro cuore e nella loro vita.