Giornata di Pentecoste

Domenica 24 maggio durante la giornata di Koinonia abbiamo celebrato la Pentecoste.
L’incontro ha avuto inizio con la messa ed è proseguito nel salone polivalente Betania.

Per l’occasione hanno partecipato all’evento anche alcuni fratelli che frequentano gli incontri della Koinonia in Svizzera provenienti da Zurigo e da Friburgo.

Durante l’omelia p. Luca ha messo in luce la figura del “Paràclito”, ovvero l’Avvocato che Gesù ha inviato al nostro fianco per donarci di sperimentare in ogni difficoltà la Sua presenza vicina: lo Spirito Santo.

Durante l’insegnamento del mattino, commentando le parole di San Paolo nella lettera ai Galati, p. Luca ha descritto come dovrebbe essere il cuore del cristiano.

“Vi dico dunque: camminate secondo lo Spirito e non sarete portati a soddisfare i desideri della carne; la carne infatti ha desideri contrari allo Spirito e lo Spirito ha desideri contrari alla carne; queste cose si oppongono a vicenda, sicché voi non fate quello che vorreste… ”

Galati 5, 16-17

Spesso nella vita di tutti i giorni incontriamo numerose difficoltà e problemi. Quale è il nostro atteggiamento di fronte ad essi? Come si comporta il nostro cuore?
Il nostro cuore è fermo nel Signore o si lascia prendere dai sentimenti della carne?

Il cuore di un cristiano, come ultimamente ci ha ricordato anche papa Francesco, deve essere un cuore che non oscilla ad ogni difficoltà, ma che confida pienamente nel Signore, è sicuro del Suo intervento, è fermo nelle Sue promesse ed è certo del Suo aiuto.

Senza farsi prendere da pensieri e da sentimenti negativi che lo fanno sbandare a destra e a sinistra,
il cuore di un cristiano si fa dirigere dallo Spirito del Signore e cammina secondo le Sue vie,
portando frutti di amore, gioia, pace, pazienza, benevolenza, bontà, fedeltà, mitezza e dominio di sé.

Nel pomeriggio p. Olivier, parlando del dono dello Spirito Santo, ci ha esortato ad essere aperti a quello che Lui vuole fare nella nostra vita e ad ogni cambiamento che Lui vuole portare in noi.
Attraverso il Suo Spirito il Signore vuole trasformare e usare la nostra vita per renderci uno strumento nelle Sue mani per compiere la Sua volontà e perché attraverso la nostra vita tante persone possano credere in Lui.

Certi che il Signore vuole riempire con fiumi di acqua viva coloro che hanno sete di Lui, abbiamo invocato il Suo Spirito nella vita di molte persone attraverso la preghiera.

Molti fratelli e sorelle al termine dell’incontro hanno testimoniato come lo Spirito Santo ha operato con potenza nella loro vita, spezzando ciò che li opprimeva e donando loro una speranza nuova nelle situazioni apparentemente impossibili.

000_6084000_6086000_6088000_6094000_6095000_6097000_6102000_6103000_6109000_6112000_6116000_6119000_6121000_6122000_6125000_6127000_6129000_6135000_6141000_6156000_6159000_6160000_6162000_6166000_6168000_6172000_6174000_6175000_6176000_6182000_6185000_6188000_6193000_6195000_6197000_6201000_6202000_6205000_6206000_6207000_6208000_6228000_6230000_6234000_6237000_6239000_6242000_6247000_6250