Festa di San Dionisio con anniversari di matrimonio

Domenica 19 novembre durante la festa di S. Dionisio, patrono insieme a San Giovanni Battista della parrocchia di Veglio, si è tenuta anche la celebrazione degli anniversari di matrimonio. Da molto tempo è venerato San Dionisio nella parrocchia di Veglio, martire della legione Tebea, le cui spoglie, da quasi 300 anni sono conservate nella chiesa parrocchiale.
L’evento ha avuto inizio con la messa solenne, durante la quale hanno festeggiato l’anniversario di matrimonio le seguenti 15 coppie:

Cheynet Alfredo e Laura, 55 anni
Talpo Giuseppe Riccardo e Paolina, 55 anni
Cortese Cesare e Carla, 55 anni
Botto Steglia Giampiero e Ida, 50 anni
Pichetto Ilvo e Anna Maria, 45 anni
Boraso Renzo e Tiziana Maria, 45 anni
Farese Giancarlo e Patrizia, 35 anni
Passarotto Tiziano e Silvia, 35 anni
Borra Pietro e Daniela, 35 anni
Girelli Riccardo e Cinzia, 25 anni
Fantoni Massimiliano e Grazia, 20 anni
Prina Mello Gian Luca e Roberta, 20 anni
Rossi Andrea e Lara, 15 anni
Cavagna Ressieu Massimo e Stefania, 15 anni
Merlo Ferdinando e Maura, 5 anni

Durante l’omelia padre Luca, commentando le letture di questa festività, ha voluto ringraziare le coppie presenti per la testimonianza di amore e di fedeltà che portano: un amore che ha saputo andare oltre le difficoltà e i difetti di ciascuno; un amore eroico che si è dato senza risparmio con pazienza e cura. Tale amore sponsale ha dimostrato negli anni una base solida perché viene alimentato dalla Grazia di Dio, presente in ogni momento della vita degli sposi. In questa Grazia si rispecchia la fedeltà di Cristo, Colui che per eccellenza rimane fedele sempre ed è una roccia stabile alla quale potersi aggrappare in ogni momento di fragilità e di crisi. “È doveroso – ha affermato il parroco di Veglio – ringraziare il Signore per quello che ha compiuto nella vita di queste coppie, per come le ha sostenute e portate avanti con la Sua grazia e con la Sua grande fedeltà, anche nei momenti più difficili di crisi e malattia.”

Durante l’eucarestia le coppie hanno avuto modo di esprimere la loro gratitudine al Signore attraverso due momenti: il rinnovo delle promesse matrimoniali e la benedizione degli anelli da parte di padre Luca, che ha voluto pregare per ogni coppia presente.

Alla funzione, animata dalla corale di Veglio, ha preso parte anche il parroco emerito don Italo Sasso, mentre al termine della celebrazione i festeggiamenti sono proseguiti con un pranzo nel salone comunale.

P. Luca, amministratore parrocchiale di Veglio dal 6 gennaio di quest’anno, ha deciso introdurre questa nuova tradizione in parrocchia per dare al paese un’occasione di festa e di gioia, soprattutto verso quelle coppie che sono sposate da molti anni, anche non più residenti a Veglio.
Questa iniziativa è stata molto gradita dalle coppie e dai parrocchiani stessi, per riunirsi e ritrovarsi insieme in una bella atmosfera di amicizia e di fede.

Foto dell’evento

DSC_3349DSC_3341DSC_3356DSC_3359DSC_3362DSC_3364DSC_3366DSC_3368DSC_3369DSC_3371DSC_3374DSC_3376DSC_3377DSC_3379DSC_3381DSC_3385DSC_3387DSC_3387aDSC_3388DSC_3391DSC_3392DSC_3393DSC_3395DSC_3398DSC_3401DSC_3405DSC_3408DSC_3411DSC_3413DSC_3416DSC_3420DSC_3424DSC_3426DSC_3428DSC_3432DSC_3433DSC_3437DSC_3439DSC_3443DSC_3446DSC_3452DSC_3458DSC_3461DSC_3463DSC_3465DSC_3466