Gesù guarisce – Guarigione della mano inaridita

Domenica 2 ottobre si è svolto nel salone Betania l’incontro di “Gesù guarisce”.

Dopo un tempo di preghiera di lode e di ringraziamento, commentando il Vangelo di Marco, p. Luca ha parlato dell’importanza di offrire al Signore la nostra difficoltà, guardando a Lui, sperando con fiducia nel suo intervento e alzando il nostro sguardo verso di lui.

“Entrò di nuovo nella sinagoga. C’era un uomo che aveva una mano inaridita, e lo osservavano per vedere se lo guariva in giorno di sabato per poi accusarlo. Egli disse all’uomo che aveva la mano inaridita: «Mettiti nel mezzo!». Poi domandò loro: «È lecito in giorno di sabato fare il bene o il male, salvare una vita o toglierla?». Ma essi tacevano. E guardandoli tutt’intorno con indignazione, rattristato per la durezza dei loro cuori, disse a quell’uomo: «Stendi la mano!». La stese e la sua mano fu risanata.” 
Marco 3, 1-5



Gesù non guarda al limite della malattia e delle circostanze, quel giorno infatti era un sabato, giorno di riposo secondo la legge, ma invita il malato ad offrirgli la sua sofferenza guardando a Lui.

L’uomo con la mano inaridita viene sanato perché ha accolto l’invito di Gesù e lo ha riconosciuto come suo Salvatore.

Al termine dell’insegnamento, invitati da questo brano, abbiamo messo la nostra sofferenza nelle mani del Signore, credendo che Gesù, la nostra soluzione, la nostra vittoria e la nostra salvezza, sarebbe intervenuto compiendo meraviglie.

Il Signore è intervenuto con potenza agendo in situazioni interiori e di malattia.

Foto dell’evento

gg-1gg-2gg-3gg-4gg-8gg-9gg-10gg-12gg-13gg-14gg-15